Chi sono

interprete
MARIANA CREANGA
Dal 2004 sono iscritta alla Camera di Commercio Industria e Artigianato di Milano e, di seguito, all’Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale di Milano, al ruolo dei Periti e degli Esperti, come traduttore-interprete di lingua rumena. La mia attività in tale veste si è concentrata inizialmente nel settore penale: interprete d’udienza, perito ausiliario del PM, perito di parte – assistenza avocati. Dal 2011 sono diventata socio ordinario di AITI – Associazione Italiana Traduttori ed Interpreti, sezione Lombardia. La mia esperienza si è arricchita notevolmente, sia in ambito giuridico che commerciale e, ultimamente, nel settore medico.

Orari

Monday - Friday 9:00 - 17:00
Saturday - Sunday CLOSED

Ultimi articoli

Traduzioni | Interpretariato | Perizie

info@traduzionirumeno.it

+39 328 184 32 16

Top

Guida Durban alla traduzione

Traduzioni RumenoArticoli Informazioni Guida Durban alla traduzione

Guida Durban alla traduzione

Guida Durban alla traduzione corretta

L’Associazione Italiana Traduttori e Interpreti è orgogliosa di presentare la revisione dell’ultima edizione della guida  La traduzione giusta e come fare per ottenerla.

La pubblicazione è il risultato della traduzione e dell’adattamento in italiano dell’opera Translation: Getting it Right scritta da Chris Durban. Uscita per la prima volta in Gran Bretagna a cura dell’Institute of Translation & Interpreting (ITI), la guida è stata successivamente proposta in francese, tedesco, ceco, olandese e catalano dalle rispettive associazioni di traduttori nazionali.

Lo scopo del pratico manuale per l’utente è di fornire preziosi consigli a tutti coloro che intendono avvalersi di servizi di traduzione professionali, affinché i risultati finali siano in linea con le loro aspettative ed esigenze.

Alla formazione permanente del traduttore viene ora affiancata l’informazione del committente nell’ottica di orientarlo in una scelta consapevole: distinguere fra traduzioni valide e meno valide, fra condizioni di lavoro ragionevoli e improponibili, fra l’utilità di collaborare con il professionista e l’inutilità del “fai da te”.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.